Una bella manifestazione il 13 giugno a Bruxelles

Due ragazzi che discutono in olandese, una ragazza palestinese con il velo che canta slogan di solidarietà al suo popolo, due signore che scambiano opinioni con passione in francese, tanti greci che hanno riscoperto l’impegno politico vista la situazione del loro paese e... i comunisti italiani di Bruxelles. Le manifestazioni della sinistra nella capitale belga sono quasi tutte così e quella del 13 di giugno non ha fatto eccezione. Se si può riassumere in un solo aggettivo la manifestazione, il primo che viene in mente è “plurale”: ben 36 sigle, tra associazioni, movimenti e partiti hanno aderito ad una manifestazione di solidarietà al popolo greco, alla vigilia delle nuove elezioni del 17 giugno e di rifiuto delle politiche di austerity imposte dai governi europei. (clicca su continue reading anche per foto e video) 500 manifestanti hanno sfilato per le vie di Bruxelles e si sono fermati davanti alla sede del Partito Socialista belga, che esprime oggi il primo ministro Elio Di Rupo e che sta applicando le politiche di tagli massicci allo stato sociale, non distinguendosi in meglio rispetto ai governi degli altri paesi. La manifestazione si è poi diretta ed è terminata di fronte all’ambasciata greca. Da segnalare il fatto che tutta la sinistra belga ha aderito e questo ha sicuramente determinato l’effetto che quante più persone possibili hanno potuto partecipare al di là delle diverse visioni ed opinioni rispetto al panorama politico della sinistra greca. (ci riferiamo all'acceso dibattito tra Syriza e KKE a proposito dell'eventuale partecipazione ad un governo di sinistra) La manifestazione si è soffermata così più sui contenuti invece che sponsorizzare un partito della sinistra greca piuttosto che un altro. Ciò ha permesso, tralaltro, di dare alla manifestazione un respiro più europeo, al di là dei limiti della consultazione elettorale ellenica del 17 maggio. Per quanto riguarda i comunisti del circolo di Rifondazione Comunista di Bruxelles, è inutile negare che il pluralismo della manifestazione ha permesso anche a noi di aderire, partecipare e sentirci perfettamente a nostro agio insieme a tutti gli altri. Ovviamente nessun altro partito italiano di centro-sinistra presente a bruxelles PD , SEL, IDV ha partecipato all'iniziativa, dimostrando ancora una volta una certa cautela (per usare un eufemismo) nel criticare la macelleria sociale creata dalla TRoika e dall' FMI in grecia con l'imposizione di strette misure economiche liberiste. L’iniziativa è stata l’occasione per rivedere e discutere con tanti compagni belgi e di altre nazionalità. Non sono mancati i soliti compagni italiani che, passando per strada e vedendo le nostre bandiere, si sono avvicinati per discutere con noi e ci hanno testimoniato tutta la loro approvazione e il loro sostegno per il Circolo di Bruxelles. Sono anche questi incontri inaspettati che ci danno l’energia per continuare la nostra lotta, in Belgio e anche in Italia.

Partito, , , , Permalink

One Response to Una bella manifestazione il 13 giugno a Bruxelles

  1. com says:

    bravissimi compagni!

Leave a Reply