PERCHE’ OGGI SI ATTACCA A FONDO CHE GUEVARA

di Marzio Castagnedi tratto da www.siporcuba.it

La risposta al quesito del titolo credo di averla abbastanza precisa in mente, e la dirò un poco più avanti. Perché prima sono eludibili, ancora una volta, alcune parole e qualche ricordo su ciò che accadde 38 anni fa in un angolo della selva boliviana. Era l’una del pomeriggio di domenica 9 ottobre 1967, quando veniva assassinato a freddo il Comandante Ernesto Che Guevara nella piccola scuola del villaggio de La Higuera. Il Che era stato catturato nel pomeriggio del giorno precedente dopo tre ore di combattimenti tra il suo piccolo gruppo di 17 guerriglieri e un centinaio di ranger boliviani armati anche di mitragliatrici e mortai. Magro e provato come tutti i suoi pochi uomini da quasi un anno di vita alla macchia nelle montagne della Bolivia, e rimasto leggermente ferito nell’ultimo scontro, Ernesto Guevara era prigioniero da venti ore quando il sergente Mario Teràn entrò nella piccola aula per fulminarlo con due brevi raffiche di mitra.

continua a leggere qui

Segnalazioni e approfondimentiPermalink

Leave a Reply