La sinistra comunista alle elezioni comunali in Belgio 2012

Nel Belgio strutturato nelle tre regioni di Bruxelles (centro), Vallonia (sud) e Fiandre (nord), vi sono ad oggi 589 comuni (communes), che variano da un massimo di 480 000 abitanti (Anversa) a un minimo di 80 (Herstappe), per un totale di 10 879 159 (dati del 2010; nel 2012 si è stimata una popolazione complessiva che ha superato gli 11 milioni).
Per le elezioni comunali del 14 ottobre 2012, le liste della sinistra comunista, anticapitalista e alternativa comprendono:
* il Parti du Travail - Partij van der Arbeid (PTB-PVDA), nelle liste bilingue PTB*PVDA+ a Bruxelles e nelle liste francofone PTB+ in Vallonia e neerlandofone PVDA+ nelle Fiandre;
* il Parti Communiste Wallonie-Bruxelles (PC), nel Front de Gauche e in altre liste in Vallonia (tipo Gauche) e a Bruxelles;
* il Parti Socialiste de Lutte (PSL-LSP), il Parti Humaniste (PH-HP) e il Comité pour une Autre Politique (CAP) nelle liste Gauches Communes a Bruxelles;
* Rood!, nelle Fiandre;
* Égalité, a Bruxelles.
Nel loro insieme, queste liste sono presenti in un totale di 48 comuni (10 su 19 a Bruxelles, 13 su 262 in Vallonia e 25 su 308 nelle Fiandre), che rappresentano l'8,15% dei comuni e circa il 31% della popolazione del paese (con 21 dei maggiori 25 comuni).
In esse, i candidati di origine italiana – provenienti dalle diverse generazioni e modalità di migrazione in Belgio – sono 83, ai quali vanno aggiunti altri tre candidati di sinistra in liste Ecolo (in Vallonia e a Bruxelles) e del SP.A. (nelle Fiandre).
I dati e i riferimenti sulle elezioni, le liste e i candidati sono disponibili sulla pagina http://www.rifondazione.be/votocombel2012.html, in continuo aggiornamento.
Partito, Politica estera, , , , , , , , , , , Permalink

Leave a Reply